Viaggio pastorale del Vescovo in Kenya: il racconto del secondo giorno

KENYA Prosegue il viaggio pastorale del Vescovo Marco Brunetti in Kenya. Ecco il racconto del secondo giorno nel paese africano.

SECONDO GIORNO

Il nostro secondo giorno a Marsabit è iniziato con la celebrazione eucaristica nel Pastoral centre. A seguire sempre guidati da Patrizia, ci siamo diretti alla radio Jangwani (radio del deserto) della Diocesi di Marsabit dove abbiamo visitato gli studi di registrazione.

Subito dopo ci siamo diretti alla scuola intitolata a padre Giovanni Asteggiano (John Memorial school) dove abbiamo incontrato i docenti e i 400 ragazzi che frequentano la scuola costruita da i nostri missionari.

I bambini e i ragazzi hanno dimostrato grandissimo affetto e simpatia; con loro abbiamo cantato e pregato. Un incontro che ci ha aperto il cuore.

Dopo il pranzo al Pastoral centre di Marsabit ci siamo diretti nella campagna nei dintorni di Marsabit (circa 20 minuti di sterrato) a Badessa dove abbiamo visitato la scuola Saint John Paul con circa 60 bambini divisi in 7 classi.

A seguire siamo stati nella comunità delle suore di Madre Teresa di Calcutta nel centro di Marsabit; lì abbiamo incontrato mamme in difficoltà con il loro bambini molto piccoli.

L’accoglienza è stata calorosissima con danze e canti tipici; abbiamo giocato e scherzato con i bambini e ci siamo fatti raccontare dalle suore il loro prezioso lavoro di sostegno e accompagnamento.

In serata siamo stati accolti dal Vescovo di Marsabit, Mons. Poter Kihara che ci ha raccontato della Diocesi: una diocesi molto estesa con circa 300 cattolici e 15 parrocchie; ci siamo confrontati sulla pastorale e sulle relative problematiche.

Il nostro incontro è continuato con una cena fraterna a casa del Vescovo.

don Andrea Chiesa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>